20.6 C
Ruoti
venerdì, 21 Giugno, 2024

L’Unione Europea dichiara il 2022 anno europeo dei giovani

A settembre 2021, nel suo discorso sullo Stato dell’Unione, la Presidente Ursula von der Leyen ha annunciato la volontà della Commissione europea di dedicare il 2022 ai giovani, a valorizzarne lo spirito di sacrificio per gli altri. “Se vogliamo plasmare la nostra Unione a loro immagine, i giovani devono poter plasmare il futuro dell’Europa“, ha sottolineato la Presidente.
A dicembre 2021, con l’adozione della proposta da parte del Parlamento europeo e del Consiglio dell’Unione, il 2022 è stato proclamato Anno europeo dei giovani.

In linea con le finalità della Strategia dell’UE per la gioventù 2019-2027 e con gli Obiettivi per la gioventù europea, l’Anno europeo si prefigge lo scopo di intensificare gli sforzi dell’Unione, degli Stati membri e delle autorità regionali e locali per celebrare i giovani, sostenerli e coinvolgerli in una prospettiva post-pandemica.

Tante sono le attività in programma, basta consultare il seguente indirizzo  https://europa.eu/youth/year-of-youth/activities_it  e selezionare la nazione poi ci sarà solo l’imbarazzo della scelta!

In Italia sono previste 38 attività dislocate su tutto il territorio, anche la Basilicata partecipa con il programma Jobbing Fest dal 22 al 29 aprile 2022, sui temi dell’occupazione, clima  e ambiente e possono aderire i giovani compresi tra i 14-24 anni. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il seguente indirizzo e-mail: vito.verrastro@gmail.com oppure il sito: https://jobbingfest.it/

Cos’è Jobbing Fest?

Jobbing Fest nasce nel 2013, grazie alla partnership con il Fondo Sociale Europeo della Regione Basilicata, con l’obiettivo di fornire informazioni sul mondo del lavoro che cambia e aiutare i giovani ad orientarsi, a raggiungere una diversa consapevolezza delle proprie capacità e possibilità di creare il proprio futuro lavorativo e professionale. Si tengono incontri, workshop, laboratori, sezioni di storytelling per dibattere su “Il futuro del lavoro e la sfida delle competenze”.

L’evento, rivolto a studenti, giovani, NEET e chiunque voglia ampliare le proprie possibilità di accesso al mercato del lavoro, in un’ottica di marketing stesso, è organizzato con l’intento di raccontare scenari, mostrare testimonianze, scoprire strumenti e implementare il business cultura (per promuovere la mentalità imprenditoriale) tra i giovani.

A settembre 2021, nel suo discorso sullo Stato dell’Unione, la Presidente Ursula von der Leyen ha annunciato la volontà della Commissione europea di dedicare il 2022 ai giovani, a valorizzarne lo spirito di sacrificio per gli altri. “Se vogliamo plasmare la nostra Unione a loro immagine, i giovani devono poter plasmare il futuro dell’Europa“, ha sottolineato la Presidente.
A dicembre 2021, con l’adozione della proposta da parte del Parlamento europeo e del Consiglio dell’Unione, il 2022 è stato proclamato Anno europeo dei giovani.

In linea con le finalità della Strategia dell’UE per la gioventù 2019-2027 e con gli Obiettivi per la gioventù europea, l’Anno europeo si prefigge lo scopo di intensificare gli sforzi dell’Unione, degli Stati membri e delle autorità regionali e locali per celebrare i giovani, sostenerli e coinvolgerli in una prospettiva post-pandemica.

Tante sono le attività in programma, basta consultare il seguente indirizzo  https://europa.eu/youth/year-of-youth/activities_it  e selezionare la nazione poi ci sarà solo l’imbarazzo della scelta!

In Italia sono previste 38 attività dislocate su tutto il territorio, anche la Basilicata partecipa con il programma Jobbing Fest dal 22 al 29 aprile 2022, sui temi dell’occupazione, clima  e ambiente e possono aderire i giovani compresi tra i 14-24 anni. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il seguente indirizzo e-mail: vito.verrastro@gmail.com oppure il sito: https://jobbingfest.it/

Cos’è Jobbing Fest?

Jobbing Fest nasce nel 2013, grazie alla partnership con il Fondo Sociale Europeo della Regione Basilicata, con l’obiettivo di fornire informazioni sul mondo del lavoro che cambia e aiutare i giovani ad orientarsi, a raggiungere una diversa consapevolezza delle proprie capacità e possibilità di creare il proprio futuro lavorativo e professionale. Si tengono incontri, workshop, laboratori, sezioni di storytelling per dibattere su “Il futuro del lavoro e la sfida delle competenze”.

L’evento, rivolto a studenti, giovani, NEET e chiunque voglia ampliare le proprie possibilità di accesso al mercato del lavoro, in un’ottica di marketing stesso, è organizzato con l’intento di raccontare scenari, mostrare testimonianze, scoprire strumenti e implementare il business cultura (per promuovere la mentalità imprenditoriale) tra i giovani.

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il nome

Ultimi articoli